Protezione Civile

Croce Verde Fermo Il nostro gruppo di protezione civile è composto da Volontari che oltre a prestare l’ordinario servizio in Associazione, si rendono disponibili per esercitazioni, corsi e emergenze di Protezione Civile a seguito di eventi calamitosi o eventi straordinari. Attualmente il gruppo è composto da quasi 20 volontari tra i quali ci sono quelli che danno la disponibilità per partire per qualsiasi parte d’Italia in sole 4 ore.

Cos’è la Protezione Civile?

“In Italia la Protezione Civile è un “servizio nazionale” organizzato su quattro livelli di competenza e responsabilità, immaginati per individuare tutte le soluzioni per i diversi problemi. Il primo livello è quello comunale: il Sindaco è la prima autorità di Protezione Civile nel Comune, la più vicina al cittadino, ed ha la responsabilità di vigilare e affrontare, con le risorse e gli uomini di cui dispone, i primi momenti di difficoltà o le situazioni molto localizzate. Se il Comune non può affrontare da solo l’emergenza, intervengono la Provincia e gli Uffici territoriali di Governo, cioè le Prefetture, e quindi la Regione, che attivano in favore delle aree colpite da calamità tutto il potenziale di intervento di cui dispongono. Nel caso delle situazioni più gravi e generalizzate subentra il livello nazionale: la responsabilità dell’intervento viene assunta in tal caso direttamente dal Presidente del Consiglio dei Ministri, che opera tramite il Dipartimento della Protezione Civile.

Croce Verde Fermo La Protezione Civile, a ciascun livello, impiega per le diverse esigenze tutte le risorse delle strutture locali e centrali: fanno parte del Servizio Nazionale tutti i corpi organizzati dello Stato, dai Vigili del Fuoco alle Forze dell’Ordine, dalle Forze Armate al Corpo Forestale, dai Vigili Urbani alla Croce Rossa, da tutta la comunità scientifica al Soccorso Alpino, dalle strutture del Servizio sanitario al personalee ai mezzi del “118”. Un ruolo di particolare importanza hanno assunto le Organizzazioni di volontariato di Protezione Civile, cresciute in ogni regione del Paese sia in numero che in termini di capacità operativa e di specializzazione. Ogni pompiere, ogni agente, ogni soldato, ogni volontario, ogni infermiere rappresenta il sistema della Protezione Civile. Questi sono i “professionisti” che 24 ore su 24 e 365 giorni dell’anno vigilano sulle condizioni della nostra vita quotidiana. Ma ricorda: sei tu, con il tuo nucleo familiare, il primo elemento organizzativo della Protezione Civile. La Protezione Civile si sta trasformando da “macchina per il soccorso”, che interviene solo dopo un evento calamitoso, a sistema di monitoraggio del territorio e dei suoi rischi, di previsione e di prevenzione. Questa trasformazione ha coinvolto i principali organismi scientifici e tecnici che operano nel nostro Paese, ad ogni livello del sistema.”

C’eravamo anche noi:

  • 1997 – Terremoto Marche-Umbria calamità
  • 2000 – Giubileo dei Giovani – GMG2000 – Roma Evento straordinario
  • 2002 – Terremoto Molise calamità
  • 2003 – Blackout elettrico su tutto il territorio italiano calamità
  • 2004 – GMG 04 – LORETO Evento straordinario
  • 2006 – Alluvione Marche calamità
  • 2007 – GMG 07 – LORETO Evento straordinario
  • 2009 – Terremoto Abruzzo calamità
Share